Conservazione preventiva
del patrimonio culturale materiale

Per conservazione preventiva si intendono le misure e le azioni, tese ad evitare o ridurre, deterioramenti o perdite del patrimonio culturale materiale.

Conservazione preventiva

Tali azioni sono condotte sull'ambiente nel contesto del bene a prescindere dalle loro condizioni o epoca. Le misure sono indirette e non interferiscono con materiali e la struttura dei beni e non ne modificano l'aspetto.   

Sono escluse la conservazione curativa ed il restauro. Misure che agiscono in maniera diretta sui beni attraverso azioni di rinforzo e che talvolta modificano il loro spetto.

L'attività di conservazione preventiva rientra nell'insieme di misure ed azioni che hanno la finalità di salvaguardare un bene culturale materiale per renderlo disponibile alle future generazioni.

Le Azioni

Esempi di conservazione preventiva sono le misure e azioni idonee alla catalogazione,  il deposito, la manipolazione, l'imballaggio e il trasporto, la sicurezza, il controllo ambientale (luce, temperatura, umidità, inquinamento, e infestazione), il piano di emergenza, la formazione del personale, la sensibilizzazione del pubblico, la conformità alle norme giuridiche.

"Il valore di un professionista non si basa sui suoi capolavori, ma sui prodotti di routine: la qualità, assoluta, si assume sulle lunghe distanze, non sui picchi himalayani"